TORNITURA DI GUIDO

il sito per imparare a tornire e migliorare con trucchi e suggerimenti forniti da Guido Masoero

Scodella a anelli

Per invogliare i tornitori pigri, propongo un lavoretto semplice e facile.
Il legno usato nel’ esempio può essere cambiato con altro.
Le misure non sono impegnative potete cambiarle.
Le vostre foto devono essere di buona qualità per evitare lamentele.
Lo scopo è di fare una scodella sottile con 3 tipi di legno incollati sul tornio.
Si comincia a cercare del legno adatto, con bei colori e ben stagionato.
Io ho scelto Bosso padauk e Pau marfin, perché avevo i pezzi sul tavolo.
Erano già pezzi tondi con la presa per mandrino piccolo, avanzi di altro lavoro.
Ho montato il pezzo in Padauk, che era conico con doppia presa mandrino.

picture

La presa mandrino visibile era stata fatta con una punta Fostner da 35mm.
Dentro la presa mandrino ho fatto uno scavo con il troncatore inclinato a 45° .
Poi ho solo spianato il fondo con la tela e rivoltato i legno nel madrino.
picture_011Con una matita mi sono segnato il punto da cui iniziare il taglio.

picture_017Con il troncatore da 3 mm ho iniziato il taglio, tenendo il troncatore parallelo al lato esterno.
picture_003Il taglio è finito quando si incontra il taglio fatto sul altro lato, il pezzo tagliato si è fermato contro il poggia utensile.

picture_012
picture_020Si spiana bene il bordo che verrà incollato sul pezzo di bosso.

picture_006Si smonta il pezzo da tornio, e volendo si può fare un piatto rialzato con questi 2 pezzi.

Se il troncatore è fatto bene e affilato i pezzi vengo già lisci e lucidi.

picture_025
Poi si monta sul mandrino il pezzo di bosso, questo era un settore di sfera.
In questo caso si fanno 2 tagli uno assiale al diametro che serve, e uno tangenziale per portare allo spessore voluto.
picture_010

Sulla parte davanti io ho fatto una presa per mandrino grande, cosi da poter girare il pezzo di bosso.
picture_013L’ avanzo centrale del pezzo di bosso servirà in seguito.

picture_015

La base in pau marfim era un pezzetto già a misura e non serviva tornirlo
Si presentano i tre pezzi per vedere se le misure sono giuste.
picture_022picture_008picture_016
Il bosso è stato montato sul mandrino, spianato e pronto per incollare.
picture_002
La contro punta è spinta contro con interposto un legno morbido.
Mentre i 3 pezzi sono in fase di incollatura, si può tornire e rifinire l’ esterno della scodella.
Avrete notato i pochi trucioli che sono stati prodotti con questo sistema.

Quando la colla è asciutta togliamo la contropunta e controlliamo

La presa mandrino potrebbe non essere perfetta e da ritoccare.
picture_007

Poi togliamo il pezzo dal mandrino, cambiamo le griffe e lo rimontiamo per fare l’ interno.
picture_021
Bisogna usare una sgorbia da 13 mm a unghia molto ben affilata per evitare vibrazioni.

Se spingete troppo e la sgorbia non taglia bene vi verrà una cosa simile. Interno vibrato.
picture_023
Riaffilate meglio e senza spingere rifinite per bene l’ interno.
picture_019
Quando lo spessore è abbastanza sottile e l’ interno bello liscio
potete lucidare con tela da 150 180 240 320 400 600 grit
Passate un pezzo di Scottex al interno per togliere la polvere quando cambiate grana.
picture_004
Se vi sembra abbastanza liscio potete passare un po’ di cera per lucidare.
picture_018
picture_009
A questo punto potete smontare per fare le foto.
picture_024
Dopo aver fatto le foto dovete passarlo sotto una sega per tagliarlo.
Questo serve a verificare lo spessore e se lo spessore è costante.
picture_014picture_005

Naturalmente questa ultima parte la fate solo se siete principianti per verificare se il lavoro è stato fatto bene.
Dopo aver tagliato le prime avrete imparato a fare lo spessore giusto, e potete evitare di tagliare.
Non dovete farlo troppo sottile perché rischiate di romperlo.

2 risposte a “Scodella a anelli

  1. Kity Pierart 23 gennaio 2014 alle 00:35

    mi piace perchè così non si spreca tanto legno; di solito io faccio dei tondi, li incollo e poi tornisco come se fosse un unico pezzo e mi dispiace di avere tanto spreco di legno

    • tornituradiguido 23 gennaio 2014 alle 07:29

      I vantaggi del sistema, non solo solo il poco spreco di legno.
      I vari pezzi di legno, non devono essere piallati prima.
      L’ incollatura è molto più rapida e senza uso di morsetti.
      Se il taglio è fatto preciso, l’ interno è praticamente fatto.
      E si risparmia molto tempo che si userebbe per lo scavo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: