TORNITURA DI GUIDO

il sito per imparare a tornire e migliorare con trucchi e suggerimenti forniti da Guido Masoero

Piatto in palissandro

Piatto in palissandro del madagascar

Ho comprato un quadrello per piatti da Legnipregiati.com in palissandro dalbergia baronii.

 Madagascar1

Segnato il centro e fatto un foro con punta fostner da 35 mm profondo 5 mm

Arrotondato con la sega a nastro e montato sul tornio piccolo AVSL con il mandrino da 63 mmMadagascar2

Ho sgrossato l’ esterno con una sgorbia da scavare da 16 mm della Crown tipo cryo

Madagascar3
Piccola passatina di tela smeriglio da 150 a 400 grit per lucidarlo bene.
La presa mandrino è di 37×4 mm adatta sempre al mandrino da 63 mm.

Madagascar3a

Rivoltato il legno nel mandrino per cominciare a scavare l’ interno
Dopo aver scavato vicino al bordo del piatto, maniera più sicura
per scavare l’interno e quella di appoggiare il manico della sgorbia
sul bancale del tornio, e partendo dall’ esterno spingere dolcemente
verso il centro del piatto, bisogna regolare l’ altezza del poggia utensile
in modo che la sgorbia passi per il centro esatto del legno.
Con passate da un mm siete sicuri di non fare danni e non piantare mai.

Madagascar4
Quando il fondo è spesso 5-6 mm smettete di scavare e cominciate a lisciare.
La parte importante è il raccordo tra il fondo piano e il bordo rialzato.
Un possibile cliente del piatto tocca con il dito, per sentire se ci sono saltelli.

Madagascar5
Quando il raccordo con il fondo è senza righe o saltelli , potete cominciare a lisciare.
Madagascar6Con tela smeriglio da 180 a 600 grit il palissandro diventa molto lucido.
Poi potete passare qualche mano di EEE-ultrashine o uno stick di cera carnauba.

Madagascar7
Se la tornitura è stata fatta bene non si devono vedere segni più chiari in nessun punto.
Se vedete due zone chiare sono grattatine che vanno eliminate con molta tela da 120 grit.
Il piatto è finito , ma ancora sul mandrino del tornio.
Madagascar8

Madagascar9

 Madagascar10

Se non siete sicuri che la finitura sia ben fatta, non smontate il piatto dal mandrino.

Potete toglierlo e mandarmi le foto del vostro piatto che le metto qui sotto.

2 risposte a “Piatto in palissandro

  1. Stefano 1 maggio 2014 alle 11:52

    Ottimo lavoro Guido, come sempre del resto….

  2. antonio 29 aprile 2014 alle 21:09

    Ottimo lavoro, seguo sempre con molto interesse i tuoi lavori.
    Continua così; un saluto,
    Antonio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: